Il Mio Tempo

R

Obiettivi

Avere tempo per quello che è importante per me!

a

Tematiche

Non sentirmi in ritardo, non anticipare, né rimandare.

Risultati

Essere al posto giusto nel momento giusto!

Mi sono dedicato per molti anni alla crescita delle persone. Ho sempre agito con grande passione e mosso dall’autentica intenzione di attivare veri miglioramenti. Ho esplorato i diversi ambiti e anfratti dell’animo umano e in questo viaggio ho scoperto un oggetto infinitamente prezioso: il tempo.
Ogni persona sviluppa un suo particolare modo di percepire, affrontare, sperimentare ed elaborare il proprio tempo ma non sempre riesce a coglierne le vere potenzialità. A volte sfugge un solo elemento e impedisce di avere la certezza delle proprie decisioni o di sentire pienezza nelle esperienze.
Allora mi sono chiesto: come possiamo conquistare la maestria del nostro tempo?

Il prossimo corso in programma

con Silvano Brunelli

Podresca, settembre – dicembre 2019

Merita davvero conoscere nell’essenza il tempo, affondare nelle sue radici ed espandersi toccando ogni più alta potenzialità, dato che il tempo è uno dei beni più preziosi.
Il corso esamina elementi di diversa natura, sia filosofici che pratici, per sommarli e permettere alla persona di indirizzarsi verso la piena padronanza del vissuto del tempo. Indagare attraverso la giusta lente di osservazione tanto gli aspetti culturali e condivisi, quanto i risvolti più soggettivi, ci permette di compiere scoperte decisive.
Possiamo trovare la certezza su come vogliamo vivere il nostro prezioso tempo. Possiamo riconoscere e abbandonare i meccanismi scorretti che si insediano involontariamente: credere di non avere abbastanza tempo, essere sempre in ritardo, rimandare, soffrire un costante squilibrio tra rigidità e indulgenza, sentirsi insoddisfatti, sentire di non essere nel posto giusto nel momento giusto…
Rendere consapevole e intenzionale il rapporto con il tempo permette di avviare un intenso circolo virtuoso. Rinunciando ai difetti e acquisendo nuove conoscenze, scopriamo come dare la giusta impronta al nostro flusso temporale: viviamo pienamente il presente, il passato ci arricchisce mentre diamo al futuro un’aspettativa positiva e un ordine funzionale con i nostri progetti.
Il tempo diventa uno strumento di crescita, diventa esperienza dove maturiamo la nostra completezza esistenziale e sappiamo di…
essere nel posto giusto nel momento giusto!

Lezioni

FINALITÀ DEL CORSO

Acquisire una nuova conoscenza del tempo e sviluppare le abilità di viverlo con pienezza: essere presenti, programmare, organizzarsi, creare equilibrio, dare valore agli eventi, sentire l’unicità di ogni attimo, vivere le esperienze come un costante arricchimento, essere pienamente soddisfatti del proprio tempo.

 

MOTIVAZIONI

Il corso è dedicato interamente alla crescita della persona, desidera offrire il contesto ottimale per fare chiarezza sulle priorità e perfezionare le capacità per realizzarle.
Osservare come viviamo il tempo è un modo efficace per guardare noi stessi e scoprire qual è il miglioramento di cui abbiamo veramente bisogno.

PROGRAMMA

La dimensione del tempo
Il tempo naturale
Il tempo sociale
Il tempo soggettivo
L’abilità di programmare
Errori tipici e soluzioni
Ordinare la vita con il tempo
Il tempo in famiglia, il tempo del lavoro
Il tempo come strumento di crescita personale
Senza tempo

1. La dimensione del tempo

Momento per momento noi percepiamo il tempo e sviluppiamo un rapporto specifico con esso, possiamo dire un modo di viverlo.  Senza dubbio molti vissuti sono positivi ed efficaci, ci regalano soddisfazioni e risultati, ma ci sono anche disturbi, inquietudini e insoddisfazioni. Spesso si insediano meccanismi sbagliati nel vivere il proprio tempo, come essere sempre in ritardo o sentire una perenne indecisione.  Nel primo incontro andremo a esplorare le fondamenta del nostro tempo, scopriremo le basi sulle quali sviluppiamo le esperienze quotidiane. Spesso l’attenzione si sofferma sulla realtà attuale e su quella desiderata, su quello che è presente ora e quello che vorremmo, senza indagare più a fondo l’origine. Che cosa produce la realtà attuale? Le cause ci sembrano inaccessibili, come i binari sono inaccessibili ai passeggeri, infatti mentre stanno seduti nel treno in corsa non hanno alcuna possibilità di modificarli. Quali sono i binari della nostra vita? In quale direzione ci portano?  Queste riflessioni non sono fuori dal nostro dominio: possiamo scendere dal treno e verificare la bontà dei binari sui quali stiamo procedendo. È fondamentale fermarsi e cercare una piena comprensione del rapporto con il tempo, scoprendo anche il modello che stiamo usando. Tante sono le azioni di crescita che fanno la differenza: prendere visione del modo in cui percepiamo il tempo, esserne consapevoli, scegliere come sperimentare il momento presente, aumentare l’abilità di vivere in modo ottimale il nostro tempo.   La prima lezione del corso di studio porterà l’attenzione all’essenziale: “Come voglio vivere il mio tempo?” Sarà un appuntamento fondamentale per scoprire, conquistare e rafforzare quello che è veramente importante ed essenziale per noi. Immaginiamo un passeggero seduto comodamente in un meraviglioso vagone, dotato di ogni i comfort, che viaggia nella direzione sbagliata. Pur usufruendo di tutti i benefici offertigli e apprezzando la bellezza degli arredi, nulla potrà donargli un senso di pienezza esistenziale. La nostra sfida sarà fondare una nuova maturità nel nostro vissuto del tempo dalla quale far emergere la certezza della nostra direzione nella vita.  Temi di studio: 
    • Il tempo naturale
    • Il tempo sociale
    • Il tempo soggettivo
    • Il tempo delle relazioni 
    • Il tempo della famiglia 
    • Il tempo del lavoro
    • Il tempo come valore

3. Il tempo come strumento di crescita personale

La vita viene strutturata dalla sua stessa complessità fisica e umana sino a creare delle forme, o geometrie singolari. Ci sono precisi meccanismi che tendono ad affermarsi e reiterarsi. La vita con tutta la sua informazione viene frazionata dal fattore tempo che finisce per determinarla e scolpirla in modo considerevole. 

Un effetto specifico della complessità esistenziale è la ciclicità: cicli di dinamiche esistenziali coerenti capaci di organizzarsi per scopi e fini diversi. Ecco allora sorgere l’evidenza di orologi biologici, di orologi sociali, di orologi culturali, di orologi personali. L’orologio interno oppure esterno, personale o collettivo, oggettivo o soggettivo, suggerisce una percezione, vera o presunta, che esiste una dinamica avente un inizio, un orientamento, un’azione, una tensione finalizzata, un risultato, una trasformazione e una durata, sino a giungere al tempo per concludere e lasciare andare. Ma il tempo per concludere diventa presto il trampolino per iniziare un altro ciclo di eventi che disegna un altro pezzo della nostra vita. 

In tutto questo movimento inarrestabile, poniamoci la domanda: “Siamo amici del nostro tempo? Il tempo è nostro amico?” Qualcuno potrebbe trascorrere lunghe fasi della vita lottando contro il tempo, soffrendone la mancanza, essendo arrabbiato per mille ragioni, rimandando per pigrizia o  sentendosi in colpa perché lo sta sciupando e sprecando. Ma, come al supermercato abbiamo un’ampia scelta di prodotti, così nella vita abbiamo una varietà di strade aperte davanti a noi. Possiamo scegliere quale rapporto con il tempo sperimentare da qui in avanti. 

Tra tutte le varie possibilità, una spicca e risulta strategica: sperimentare il tempo come crescita personale. Questo preciso istante diventa un attimo in cui diveniamo migliori: più maturi, più noi stessi. Diventa un instante in cui portiamo un contributo positivo alle persone con cui siamo in contatto. Diventa una perla che indossiamo con fierezza. 

È tempo di cambiamenti positivi. 

Temi di studio: 

– Come trasformare il tempo in crescita della persona 

  • Il mio tempo, il tuo tempo, il nostro tempo
  • Il tempo e la solitudine 
  • Essere insieme per rendere migliore il nostro tempo 
  • Le trappole del tempo 

– Il tempo e l’esperienza di unione

– L’essere e il tempo

– Senza tempo

Impara a dire ‘no’ a ciò che è buono in modo da poter dire ‘sì’ a ciò che è meglio.

John C. Maxwell

2. Ordinare la vita con il tempo

Quando siamo ispirati dalla nostra meta e convinti della direzione in cui stiamo viaggiando, appare una seconda esigenza: essere dotati di un motore potente, capace di originare il movimento necessario. Dopo aver maturato una percezione più pulita ed efficace del tempo, abbiamo bisogno di strumenti per muoverci al suo interno con piena maestria. 

Essere padroni del nostro tempo è una delle colonne della vita che, purtroppo, non ci è stata insegnata. In molti frangenti non abbiamo ricevuto l’aiuto necessario, a volte, siamo stati addirittura dis-aiutati perché qualcuno ci ha fatto sentire inadeguati, sempre in ritardo, sempre fuori posto e fuori tempo. Ognuno ha fatto il suo meglio con gli strumenti a sua disposizione ma oggi abbiamo la possibilità di attivare cambiamenti positivi.  

Tanto quanto il passato non è modificabile, non ci permette di cambiare nemmeno una virgola, tanto il futuro è plasmabile e ci chiede di definire e determinare ogni virgola. 

Tanto quanto dal passato possiamo imparare, tanto per il futuro è necessario decidere, esprimerci e fare meglio.  

Il passato è come una statua di marmo già scolpita, il futuro è una sostanza nuova, tutta da modellare. Il presente è il tempo in cui noi siamo gli artisti che danno forma a se stessi e alla propria vita, ispirando coloro che amiamo. 

Non c’è motivo di privare se stessi dell’ebbrezza di sentire di far accadere gli eventi desiderati, di prevenire gli eventi indesiderati e saper gestire ciò che accade determinato dagli altri e dal contesto. 

La seconda lezione compirà un percorso altamente efficace per acquisire gli strumenti necessari per guidare il nostro tempo con maestria. La nostra meta sarà sviluppare quell’efficacia che ci fa sentire di essere i veri proprietari del nostro tempo, o poeticamente, che ci fa essere gli artisti della nostra vita. 

Temi di studio: 

  • Il tempo e le azioni 
  • Gli strumenti per sperimentare il tempo 
  • L’abilità di programmare
  • L’abilità di creare un ordine efficace delle esperienze
  • Errori tipici e soluzioni 
  • La bellezza e l’efficacia

La differenza tra quello che sei

e quello che vorresti essere

sta in quello che fai. 

Anonimo

Dipenderai meno dal futuro se avrai in pugno il presente. 

Seneca

CORSI DI STUDIO

Conoscere se stessi: sapere chi sono io e cosa voglio veramente nella mia vita

Bambini e ragazzi 6-18 anni esplorano le abilità personali

interagire con successo nelle esperienze quotidiane

Come viviamo il tempo? Presente, passato e futuro: cogliere tutte le potenzialità

Nuove conoscenze e strumenti per la qualità dell'educazione

Formazione innovativa in azienda, abilità personali nel lavoro

BLOG

Abilità per ogni età

Abilità per ogni età

L’associazione Vitae ONLUS ha avviato il progetto Abilità per ogni età con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’iniziativa desidera portare miglioramenti alla genitorialità, alla solidarietà intergenerazionale, alla coesione sociale e creare...

I passi di crescita dai 3 ai 6 anni

I passi di crescita dai 3 ai 6 anni

Come il bambino percepisce se stesso ?
Spesso i genitori sono concentrati sul loro desiderio che i bambini si comportino bene e temono le loro reazioni inadeguate. Questo atteggiamento non dona grandi soddisfazioni ed entrambi, grandi e piccoli, si ritrovano variabilmente insoddisfatti.